Il sindacato del commercio della CGIL al Sindaco di Vicenza: “Rilanciare il centro storico!”

Il sindacato del commercio della CGIL al Sindaco di Vicenza: “Rilanciare il centro storico!”

Vicenza, 7 luglio 2020 – Il 30 giugno scorso il sindacato dei lavoratori del commercio e dei servizi (terziario) della CGIL, la Filcams, ha incontrato il Sindaco di Vicenza Francesco Rucco: sul tavolo il problema occupazionale legato alle difficoltà delle imprese commerciali sul territorio e in particolare nel centro storico della città. I sindacalisti sono molto preoccupati per le chiusure di alcuni store avvenute nei primi 6 mesi dell’anno in centro storico a Vicenza: ad esempio Conbipel che non ha più riaperto dopo il lockdown e H&M che chiuderà con le ferie estive dopo i saldi. Mentre si nota un ridimensionamento di Benetton (nell’ex Standa di Corso Palladio) e addirittura si paventa la chiusura sia di Benetton e sia di Sisley con i saldi di inizio 2021. Questa ultima notizia che Lineanews.it ha rilevato da fonti verificate, ma smentita, blandamente, dall’azienda.

Ma torniamo alla FILCAMS: in risposta all’incontro interlocutorio il sindacato del commercio, tramite il suo segretario Fabio La Russa, scrive al Sindaco di Vicenza Francesco Rucco: “… relativamente all’incontro del 30 giugno, preoccupati per lo stato di salute del commercio nel centro storico di Vicenza, non vorremmo che ci trovassimo di fronte ad un problema occupazionale preoccupante per le lavoratrici del settore, per lo più donne e madri.

Un settore che, al di là dei timidi segnali di ripresa dopo la riapertura post lock-down, e dopo la riacquisita fiducia e voglia di ripartire dei commercianti, vede comunque una lenta ripartenza, scarse vendite, ammortizzatori sociali che continuano a dare grandi incertezze sul futuro delle lavoratrici e dei lavoratori.

Vorremmo piuttosto che si prenda coscienza e di esprimesse una vera volontà di cambiamento.

Abbiamo delle proposte che a nostro avviso potrebbero essere utili per rilanciare il commercio e contrastare il declino del centro storico di Vicenza.

Riteniamo che le parti sociali e le istituzioni debbano intraprendere una discussione sul problema delle chiusure dei negozi e su possibile ricadute occupazionali, quindi proponiamo di far partire il confronto su 3 punti:

1) incrementare il flusso nel centro storico garantendo la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini, con interventi che rendano appetibile maggiormente il centro città;

2) incentivare il trasporto pubblico verso il centro storico nei giorni importanti dal punto di vista commerciale;

3) parcheggi gratuiti durante tutta la settimana per i lavoratori del centro storico.

Le proposte della Filcams Cgil possono essere una base di partenza: chiediamo quindi un rapido intervento ed una presa di posizione dell’amministrazione comunale perché il commercio non può essere relegato ai margini della discussione politica”.

Il segretario della FIlcams Fabio La Russa chiude la missiva al sindaco sottolineando la disponibilità al dialogo, alla discussione e al confronto costruttivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.