Soccorsi ciclisti sugli Euganei: una gamba rotta e una spalla contusa

Soccorsi ciclisti sugli Euganei: una gamba rotta e una spalla contusa

Padova, 28 novembre 2020 – Verso le 11 e 30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Padova per un ciclista caduto, mentre con gli amici percorreva in mountain bike un sentiero del Monte della Madonna, a Teolo, che porta alla Chiesetta di Sant’Antonio.

Una volta geolocalizzato il luogo dell’incidente, sette soccorritori, tra i quali due infermieri, hanno raggiunto L.T., 52 anni, di Padova, che aveva riportato la sospetta frattura di una gamba. Stabilizzato, l’infortunato è stato caricato in barella e trasportato per circa 400 metri fino alla strada dove è stato affidato all’ambulanza diretta all’ospedale di Padova.

INTERVENTO ANCHE AD ARQUA’

Concluso il primo intervento la squadra è stata ricontattata dal 118 per un secondo infortunio in mountain bike avvenuto ad Arquà Petrarca. G.S., 42 anni, di Padova, perso il controllo della bici sul Pianoro del Monte Mottolone era finito sbattendo a terra con un conseguente trauma alla spalla.

La squadra si è portata sul posto e ha prestato le prime cure all’uomo. Accompagnato alla jeep in attesa sulla strada bianca vicina, i soccorritori in accordo con la Centrale, lo hanno quindi portato a valle e affidato all’ambulanza partita per Abano Terme.

(Fonte: CNSAS Veneto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.