Libertà per Zaki al Bo: i “poster for tomorrow” in cortile antico

Libertà per Zaki al Bo: i “poster for tomorrow” in cortile antico

Padova, 9 marzo 2021 – Da domani mercoledì 10 marzo e per tutta la settimana verranno esposti nel Cortile antico di Palazzo Bo, via VIII febbraio 2 a Padova, alcuni manifesti selezionati dai 10 vincitori del concorso “Poster For Tomorrow”, ideato da Amnesty International Italia, dal festival salentino Conversazioni sul futuro dell’associazione Diffondiamo idee di valore, in collaborazione con il Festival dei Diritti Umani di Milano e l’Associazione Articolo 21, con il patrocinio dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e del Comune di Bologna e con l’adesione di numerose amministrazioni pubbliche e altri partner.

Questa campagna supporta la richiesta di liberazione dello studente egiziano Patrick Zaki dell’Università di Bologna, in carcere da un anno in Egitto. L’iniziativa è stata dedicata a tutte le persone prigioniere di coscienza rapite, torturate, sparite, recluse ingiustamente. E a tutte le giovani e i giovani che girano il mondo per studiare, ricercare, condividere, costruire una società migliore.

L’Università di Padova, co-cordinatore della rete nazionale SAR Italia (*) con l’università di Trento, aderisce a questa iniziativa, come anche a diverse iniziative a supporto di Patrick George Zaki.

Come a Bologna e in numerosi comuni italiani i manifesti vincitori di “Free Patrick Zaki, prisoner of conscience”, edizione speciale del concorso internazionale di comunicazione sociale “Poster For Tomorrow” sono di Moises Romero (Messico), Zlatan Dryanov (Bulgaria), Christopher Scott (Ecuador), Rashid Rahnama (Iran), Andrea Rodrigues e Rita Reis (Portogallo) e degli italiani Mattia Pedrazzoli, Massimo Dezzani, Arianna Posanzini e Michele Carofiglio. Sono stati selezionati in due fasi successive da una giuria internazionale tra gli oltre 900 provenienti da quasi 50 Paesi in tutto il mondo. L’obiettivo del contest, è quello di unirsi, con il linguaggio dell’arte e della creatività, alle donne e agli uomini che nel mondo chiedono a gran voce l’immediata liberazione di Patrick Zaki, studente in carcere esattamente da un anno nel suo Paese come prigioniero di coscienza, detenuto esclusivamente per il suo lavoro in favore dei diritti umani e per le opinioni politiche espresse sui social media.

Par info: https://www.conversazionisulfuturo.it/free-patrick-zaki-i-10-poster-vincitori/

Facebook: https://www.facebook.com/login/?next=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Ffreezakicontest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.