Forall Pal Zileri chiude la produzione: in 400 rischiano di finire sulla strada!

Forall Pal Zileri chiude la produzione: in 400 rischiano di finire sulla strada!

Quinto Vicentino (Vicenza), 9 dicembre 2020 – Il Gruppo Forall, oramai di proprietà straniera, che detiene il noto marchio Pal Zileri, ha comunicato ai dipendenti che chiuderà la produzione: in bilico 400 posti di lavoro soprattutto in provincia di Vicenza a partire dallo storico sito produttivo di Quinto Vicentino. I sindacati dei tessili della CISL e della CGIL non ci stanno e assieme alle RSU hanno indetto un’assemblea e uno sciopero. Ma leggiamo la nota sindacale!

Scrivono i segretari generali vicentini Daniele Zambon (Femca Cisl) e Giuliano Ezzelini Storti (Filctem Cgil): “Oggi si apre una grave crisi economica e sociale in Provincia di Vicenza. La Direzione Aziendale di Forall, proprietaria dello storico marchio Pal Zileri che attualmente occupa più di 400 persone ci ha comunicato la volontà di procedere con la chiusura dell’attività produttiva.

Scelta grave che le Organizzazioni Sindacali non possono condividere dato che non sono state vagliate altre soluzioni possibili per a salvaguardia dell’occupazione.

Abbiamo quindi comunicato alle lavoratrici ed ai lavoratori che hanno appreso con sgomento questa notizia, convocandoli da subito in assemblea straordinaria e successivamente proclamando lo stato di agitazione con uno sciopero immediato .

Vogliamo dare un segnale all’azienda che siamo disponibili al confronto per ricercare soluzioni per la salvaguardia dell’occupazione togliendo dal tavolo il tema della chiusura dell’azienda.

A tal proposito abbiamo già contattato l’unità di crisi regionale per coinvolgere le istituzioni tutte in una vertenza che si configura come la più grave in Provincia di Vicenza e per l’intero tessuto economico/ produttivo”.

TROVI LineaNEWS.it anche sui socialnetwork

– Metti mi piace su Facebook per rimanere aggiornato

– Iscriviti al canale YouTube per essere avvertito delle novità 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.