E’ confermato: Marco Travaglio lunedì 12 febbraio a Vicenza col CSI sulla legalità

E’ confermato: Marco Travaglio lunedì 12 febbraio a Vicenza col CSI sulla legalità

Il giornalista Marco Travaglio sarà ospite del Comitato territoriale di Vicenza del Centro Sportivo Italiano (CSI) lunedì 12 febbraio 2024. Il direttore de Il Fatto Quotidiano riceverà il riconoscimento “Per una società legale in memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”, i due magistrati trucidati dalla mafia nel 1992.

IL RICONOSCIMENTO SULLA LEGALITA’

Il CSI di Vicenza ha istituito l’iniziativa dal 2012 (a 20 anni dai tragici eventi di Capaci e Palermo) nell’ambito del progetto “Carcere e scuola insieme” coordinato da Enrico Mastella: l’ente di promozione sportiva utilizza lo sport come strumento per educare, per la socializzazione e l’integrazione sociale e la crescita dei giovani.

«La nostra finalità – afferma il presidente vicentino Francesco Brasco –  è dare gli strumenti alle nuove generazione per diventare cittadini  rispettosi dello Stato di diritto e in grado di abbattere steccati e costruire la pace!»

A livello nazionale il CSI è tra gli enti che hanno appoggiato don Luigi Ciotti nella battaglia contro le mafie e per la legalità, fondando l’associazione Libera.

L’ALBO D’ORO DEL RICONOSCIMENTO “FALCONE-BORSELLINO”

«L’iniziativa è nata in condivisione con Rita Borsellino – spiega Enrico Mastella, oggi consigliere regionale CSI – e arricchisce la tradizionale assemblea annuale delle società sportive del 8 dicembre. Siamo partiti nel 2012 assegnando il riconoscimento ad Angela Barbaglio, magistrato, per la sua collaborazione fattiva col progetto Carcere e scuola insieme. Nel 2013 con Sandro Donati, ex tecnico della FIDAL che ci ha regalato anche una raccolta di memorie su vergognose vicende legate al doping e di cui poco si è parlato e si parla».

Nel 2014 ha ricevuto il riconoscimento Andrea Nicolin della Polizia penitenziaria per la sua attività molto collaborativa e aperta al progetto “Carcere e Scuola insieme”, nel 2015 la giornalista Milena Gabanelli per le sue inchieste realizzate con REPORT della Rai, nel 2016 ha ricevuto il riconoscimento Roberto Minervini della Polizia di Stato, uomo di sport e legalità, nel 2017 don Luigi Tellatin impegnato con Libera. Nel 2018 il riconoscimento è stato dedicato alla memoria di Rita Borsellino. Nel 2019 per il suo impegno nel coinvolgere gli studenti il premio è stato assegnato all’insegnante e capo scout AGESCI Giorgia Caleari. (Nel 2020 tutto sospeso per lockdown). Nel 2021 a Sabina Rossa figlia di Guido Rossa. Infine nel 2022 il riconoscimento è andato allo SPI CGIL di Vicenza (l’ha ritirato Moreno Biolcati) per il progetto di educazione alla legalità del sindacato pensionati in corso da alcuni anni.

L’INCONTRO DI LUNEDI’ 12 FEBBRAIO ALLE 21 AL PATRONATO LEONE XIII (a Vicenza) –

L’iniziativa è titolata “Legalità, dovere del giornalista e diritto del cittadino”, un tema che sarà affrontato inevitabilmente prendendo spunto dai fatti legati all’attualità e dall’attività di Marco Travaglio che nel 2023 ha dato alle stampe tre saggi: “Israele e la Palestina in poche parole”, Il Santo” e “Scemi di guerra”.

L’incontro inizierà alle ore 21 nella sala cinema-teatro Patronato Leone XIII (via Vittorio Veneto 3) a Vicenza con un intervento del direttore introdotto brevemente dal presidente del CSI; seguiranno alcune domande dei giornalisti locali; poi la consegna del riconoscimento e infine la prassi del “firma libro”. Sul posto sarà presente la libreria “Galla Libraccio” con le ultime fatiche letterarie di Travaglio a disposizione dei cittadini. L’incontro si chiude alle 23 circa. L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.