25 aprile 2020 a Vicenza, corona d’alloro al museo del Risorgimento e della Resistenza [VIDEO]

25 aprile 2020 a Vicenza, corona d’alloro al museo del Risorgimento e della Resistenza [VIDEO]

Vicenza, 25 aprile 2020 –Per la ricorrenza del 25 aprile, che quest’anno in tutta Italia deve essere celebrata senza cerimonia pubblica a causa dell’emergenza Coronavirus, questa mattina il sindaco Francesco Rucco ha deposto al suono del “Silenzio” una corona d’alloro sulle due lapidi che ricordano i 148 Caduti vicentini della Guerra di Liberazione, nel parco del Museo del Risorgimento e della Resistenza.

Scortata da un vigile in alta uniforme, era presente la Bandiera di Vicenza, decorata con due medaglie d’oro al valore militare, una delle quali per i fatti della Resistenza.

Da sinsitra il Sindaco Rucco, Francesco Binotto (Asso compattentistiche), Danilo Andriollo (ANPI) e in fondo il dirigente comunale Mauro Passarin (ph F.DALLA POZZA/COLORFOTO)

Erano presenti Danilo Andriollo, presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, e Francesco Binotto, presidente della Confederazione Associazioni Combattentistiche di Vicenza, in rappresentanza di tutte le associazioni vicentine che ogni anno partecipano alla cerimonia pubblica.

25 aprile 2020 – L’intervento registrato preventivamente del Sindaco Francesco Rucco

L’orazione ufficiale della cerimonia che si sarebbe dovuta tenere, come da tradizione, in piazza dei Signori, era già stata affidata a suo tempo al generale Enrico Pino, ex generale di corpo d’armata dell’Esercito Italiano.

Il generale Pino, membro del direttivo dell’Associazione Nazionale Combattenti Forze Armate Regolari nella Guerra di Liberazione, storico della seconda guerra mondiale, ha videoregistrato il testo del suo intervento, dedicato al poco noto tema degli ex internati militari che riguardò oltre 10 mila vicentini, di cui 2.350 provenienti dalla città.

25 aprile 2020 – L’orazione ufficiale del generale Enrico Pino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.