Il centro storico di Vicenza è tutto un negozio sfitto: Freak of Nature “segna” ben 90 vetrine

Il centro storico di Vicenza è tutto un negozio sfitto: Freak of Nature “segna” ben 90 vetrine

Vicenza, 28 settembre 2021 – Freak of Nature è il nome d’arte della nota artista veneta che realizza performance che provocano riflessioni sociali. Proprio lei, con un commesso, un consulente del lavoro e una pasticciera, questa notte ha applicato su ben 90 negozi vicentini liberi o abbandonati, la scritta “sfitto” accompagnata dai segni verdi del bambù in tre diverse tonalità che caratterizzano la sua poetica murale. 

Blitz nella notte di Freak of Nature: 90 vetrine sfitte, solo nel centro storico, segnate col bambù di colore verde. “E’ un’opera di denuncia: guardate cosa sta accadendo, c’è tanto da riflettere!”

tra contrà manin e Piazza delle Biade
La vetrina “segnata” di uno dei 90 negozi sfitti individuati da Freak Of Nature

Il colore va via dal vetro, basta una spugnetta … o più semplicemente la nebbia e la pioggia”, sottolinea l’artista. “Non vogliamo creare danno – prosegue – ma indurre le persone a pensare ciò che sta succedendo in tutte le città italiane: tanti troppi negozi sfitti, che significano perdita di identità delle città a misura d’uomo come Vicenza, perdita di soldi e spopolamento”.

Perché il commercio va a picco? perché un negozio chiude? La causa sono i parcheggi che mancano in centro storico? sono gli affitti troppo alti? è colpa dei supermercati che soffocano il commercio di prossimità?

I preparativi di Freak Of Nature prima del blitz notturno

“Ma se poi chiudono anche le catene e le multinazionali come Zara e H&M  significa che qualcosa non va!”, sottolinea Freak of Nature.

“La mia è un’azione che vuole accendere i riflettori sulla città – spiega -; non è contro qualcuno in particolare o gli amministratori locali. Assolutamente no: è qualcosa nel sistema che non funziona e che va ripensato …”

“Questo assurdo e continuo turn over di negozi che aprono e chiudono – afferma Freak of Nature – è un disastro per i commercianti e i loro dipendenti: ma vi pare normale cambiare lavoro ogni 3 o 6 mesi?”

“E’ una tragedia – conclude – che incide sulla nostra vita, le nostre abitudini, i ricordi e gli affetti”. 

Freak of Nature assieme ad un commesso, un consulente del lavoro e una pasticciera, ha mappato almeno 120 negozi sfitti in città: di questi una novantina di vetrine sono state colorate questa notte.

Ora la palla passa ai cittadini e agli amministratori locali: per uscirne bisogna ripensare la città in modo sostenibile

Freak of Nature
Altro intervento di Freak of Nature

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.