Verso l’esplorazione dello spazio: accordo tra UniPD e Thales Alenia Space Italia per collaborare con l’industria del Veneto

Verso l’esplorazione dello spazio: accordo tra UniPD e Thales Alenia Space Italia per collaborare con l’industria del Veneto

Padova, 22 novembre 2021 – Mercoledì 24 novembre alle ore 14 in Archivio Antico del Palazzo del Bo, via VIII febbraio 2 a Padova, si terrà il convegno la titolo “Esplorazione umana dello spazio come ecosistema per l’innovazione del tessuto industriale del Veneto” volto ad esplorare le possibilità di nuove ricerche e nuove collaborazioni per l’innovazione industriale e che sarà di cornice alla firma dell’accordo tra Università di Padova e Thales Alenia Space Italia.

Da quando esistiamo, abbiamo guardato la Luna e i pianeti e abbiamo anche immaginato di viverci. Il sogno realistico della colonizzazione di Marte e della Luna ha preso la sua forma attuale dopo la missione dell’Apollo 11 nel luglio del 1969: un successo scientifico che coagulò il lavoro di decenni in 8 giorni, 3 ore, 18 minuti e 35 secondi. Molti scienziati e filosofi considerano il diventare una specie interplanetaria, anzi multiplanetaria, non un semplice desiderio, ma un bisogno essenziale per crescere come specie. Acceso poi è il dibattito sugli aspetti inerenti la colonizzazione di Luna e Marte. Come coprire le distanze in modo affidabile e sicuro? Come sopravvivere in ambienti così diversi dalla Terra aventi pressioni assolute (da 0 a 1 millesimo di atmosfera) e temperature (differenze di 300° C e 150° C) rispettivamente per Luna e Marte? Per non parlare della gravità: 1/6 quella lunare e 1/3 la marziana rispetto al nostro pianeta. E che dire della durata del viaggio: 3 giorni per andare sulla Luna e 6 mesi su Marte con le attuali tecniche propulsive. A tutto ciò si aggiungerebbero il ritardo delle telecomunicazioni che arriva fino a 24 minuti per Marte e la necessità di risposte affidabili in termini di abitabilità, mobilità e autonomia operativa dell’uomo su quelle superfici. Questi aspetti stimolano sicuramente l’inventiva e la creatività delle scienze di base ed applicate, ma sono anche da sprone per lo sviluppo di nuove ed innovative tecnologie possibile grazie solo alla collaborazione sinergica tra mondo della ricerca e industria.

«La conferenza del 24 novembre – dice Stefano Debei, docente di Misure per lo Spazio e Robotica spaziale all’Università di Padova oltre che organizzatore della giornata scientifica – vuole far emergere non solo le competenze dell’Università di Padova, di Thales Alenia Space e della Rete Innovativa Regionale “Aerospace Innovation and Research – AIR”, ma anche analizzare le opportunità di mercato che si aprirebbero per le imprese venete in campo internazionale, la gestione del trasferimento di tecnologie innovative tra soggetti e la ricaduta su altri campi scientifici e tecnologici. Aspetti, questi, contemplati nell’accordo quadro tra Thales Alenia Space Italia e Università degli Studi di Padova».

selfie di Luca Parmitano in passeggiata nello spazio
Una foto della passeggiata nello spazio di Luca Parmitano fuori dalla stazione internazionale (credits: Parmitano, ESA)

LA FIRMA TRA UNIPD E THALES ALENIA MERCOLEDI’ 24 NOVEMBRE 2021

Mercoledì 24 novembre alle ore 14 in Archivio Antico del Palazzo del Bo dopo i saluti di Daniela Mapelli, Rettrice dell’Ateneo patavino, e Massimo Comparini, CEO di Thales Alenia Space Italia, si procederà alla firma dell’accordo tra Università e TAS Italia. A seguire Stefano Debei, Università di Padova, discuterà sulle opportunità di ricerca ed innovazione industriale nell’ambito delle tecnologie spaziali, mentre Massimo Comparini, TAS Italia illustrerà l’attività di Thales Alenia Space. Prima della discussione finale, Ugo Celestino, Policy Officer for Space Research, Innovation and Start-ups, Defence Industry & Space European Commission illustrerà gli strumenti di finanziamenti UE per le industrie del settore aerospaziale.

(Fonte: Università di Padova)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.