Silvia Benedetti  (ManifestA): «Invece di condannare le molestie è nato un dibattito disgustoso sui fischi di apprezzamento»

Silvia Benedetti (ManifestA): «Invece di condannare le molestie è nato un dibattito disgustoso sui fischi di apprezzamento»

Padova, 14 maggio 2022 – Ne ha per tutti Silvia Benedetti, deputata di ManifestA (componente del Gruppo Misto alla Camera) sul recente raduno ANA a Rimini, sui casi di molestie a sfondo sessuale e sull’assessora regionale del Veneto che tira fuori dal cappello i fischi di apprezzamento alle donne.
Benedetti invita gli uomini, in particolare i “branchi” degli associati all’ANA, di sbarcare nel XXI secolo: la cultura patriarcale è finita da tempo!
E sul tristissimo dibattito sui fischi di apprezzamento per le donne l’onorevole interviene in modo deciso
.

Silvia Benedetti (ManifestA): “Le molestie al raduno degli alpini sono la tipica espressione di cultura patriarcale”

«Quanto accaduto al raduno degli Alpini di Rimini, con oramai oltre 500 segnalazioni di molestie raccolte da diverse associazioni -in primis “Non una di meno”- deve far riflettere sui comportamenti degli uomini, specialmente quando sono in branco». Questo il pensiero di Silvia Benedetti, portavoce di ManifestA alla Camera dei Deputati, che così argomenta: «nel raduno di Rimini si parla di palpeggiamenti ed altri comportamenti assolutamente riprovevoli».

«Noto che invece di una condanna unanime su qualsiasi tipo di comportamento molesto sta nascendo un dibattito, piuttosto disgustoso, sui “fischi di apprezzamento” ad alcune donne. A mio avviso gli uomini che pensano con un fischio di essere simpatici dovrebbero sbarcare nel ventunesimo secolo, perché questo tipo di comunicazione non si usa nemmeno più con i cani. E’ un comportamento assolutamente incivile di chi si vuole dimostrare superiore e percepisce la donna come un oggetto a suo disposizione. Da quello che ho appreso questi atteggiamenti alle adunate degli Alpini sono ripetuti nel tempo e perciò percepiti come giusti, in quanto sdoganati dalla reiterazione. E’ ora che gli uomini cambino mentalità, rispettando realmente le donne e non facendosi trascinare dai comportamenti idioti del branco. Agendo così pensano di essere forti ed invece finiscono solo per dimostrare la loro debolezza», termina Benedetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.