Neve sopra i 1700 metri: spolverata anche sulle greggi di pecore in transumanza

Neve sopra i 1700 metri: spolverata anche sulle greggi di pecore in transumanza

Belluno, 17 settembre 2022 – Transumanza tra la neve per il gregge dell’allevatore bellunese Emanuele Dal Molin che sta portando a valle i capi in vista del periodo invernale quello più freddo.
Il tragitto per il ritorno in stalla del gregge a Rocca Pietore è stato imbiancato nella notte. Sopra i 1700 metri – segnala Coldiretti Belluno – sono caduti i primi fiocchi lasciando anche un sottile velo bianco a terra che rende il passaggio di pecore e bovini più difficile.

COLDIRETTI: TEMPERATURE PRECIPITATE, E’ TROPICALIZZAZIONE DEL CLIMA

Le pecore in transumanza verso il fondovalle sorprese nella notte dalla neve caduta sulle dolomiti sopra i 1700 metri sul livello del mare

In tutto il Veneto le temperature sono precipitate dopo un’estate bollente – sottolinea Coldiretti – segno evidente, in Italia, della tendenza ad una tropicalizzazione del clima con le ultime ondate di nubifragi e grandinate che si sono abbattute su terreni secchi i quali – evidenzia la Coldiretti – non riescono ad assorbire l’acqua che causa frane e smottamenti con oltre 9 comuni su 10 in Italia (il 93,9% del totale) che hanno parte del territorio in aree a rischio idrogeologico, ma la percentuale sale al 100% per regioni come le Marche, secondo dati Ispra.

(fonte: Coldiretti Veneto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.