Il M5S chiede a Zaia di proteggere dal Coronavirus il personale sanitario a rischio

Il M5S chiede a Zaia di proteggere dal Coronavirus il personale sanitario a rischio

Venezia, 16 marzo 2020 – “Zaia la smetta di riempirsi la bocca di elogi a medici, infermieri e oss e si decida a metterli in sicurezza. Noi, come gli organi di stampa e i social, siamo sommersi da segnalazioni disperate di sanitari che chiedono di essere sottoposti subito al tampone”.

Sono le parole, affidate a una nota, dei Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Jacopo BertiErika BaldinManuel Brusco e Simone Scarabel che sottolineano: “Lo chiedono, si badi bene, non per loro stessi, visto che sono in prima linea contro il virus dal primo giorno, ma per tutti noi. Un medico, un infermiere, un oss positivo a Covid 19, cercando di curare gli ammalati, può diventare invece portatore di contagio.

Di questo sono preoccupati i sanitari ed è dovere di chi governa la sanità regionale ascoltare, apprezzare e provvedere. Invece, cosa accade? Arrivano negli ospedali mascherine e altre attrezzature totalmente inadeguate, pezzi di carta che non proteggono nessuno: abbiamo le prove. I medici di base, che visitano decine di assistiti al giorno, anche a domicilio, sono costretti a cercare di acquistarle on line, pagandole di tasca propria. Le segnalazioni ci arrivano ogni giorno. Zaia vuol farci credere di non saperne nulla?”.

“Ora basta – concludono i Consiglieri pentastellati – consci che in questa situazione si dovesse fare fronte unico, fino ad ora abbiamo evitato ogni polemica politica, ma qui si tratta delle salute e della vita delle persone. E del rispetto per chi negli ospedali, negli ambulatori, negli istituti di ricovero, sta lavorando senza sosta per tutti noi”.

Fonte: ARV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.