Dal 10 al 12 ottobre a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta una tre giorni di avvio delle Celebrazioni del Centenario della Grande Guerra

Dal 10 al 12 ottobre a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta una tre giorni di avvio delle Celebrazioni del Centenario della Grande Guerra

I loculi al Tempio della Pace di Padova

I loculi al Tempio della Pace di Padova

Con una tre giorni in Villa Contarini, dal 10 al 12 ottobre, prendono ufficialmente il via le Celebrazioni Venete per il Centenario della Grande Guerra.

“In realtà”, tiene a sottolineare il vice Presidente della Giunta Regionale, Marino Zorzato, “questa tre giorni di Piazzola ha avuto una importante anticipazione: la presentazione al Festival del Cinema di Venezia 2014 del documento-film “Fango e gloria” al Teatro Goldoni di Venezia per iniziativa della Regione Veneto e Istituto Luce Cinecittà, alla presenza del Ministro della Difesa Roberta Pinotti”.

Il programma delle tre giornate in Villa Contarini anticipa il taglio che la giunta regionale intende dare alle Celebrazioni-Cmmemorazioni del Centenario: “innanzitutto la Regione si assume l’onere di fare rete tra le centinaia di iniziative che comuni, province, realtà associative, istituzioni hanno, in accordo con la Regione o in autonomia, messo a punto per ricordare lo storico conflitto”, spiega Zorzato; “la volontà è quella di offrire appuntamenti di eccellenza e di grande visibilità, anche in accordo con il Comitato Nazionale e con gli Organismi ufficiali degli altri Paesi coinvolti”, prosegue il vicepresidente. “E poi anche si vuole cogliere l’occasione di questo Centenario come momento di ricordo, certo, ma anche come opportunità per riflettere su quel periodo storico, sulle sue luci e ombre, anche in termini di attualità”.

Sullo sfondo, ma ben presente, l’impegno a salvaguardare le testimonianze storiche e architettoniche della Grande Guerra, anche come stimolo al turismo.

Non a caso, l’onorevole Zorzato ha scelto come sede per annunciare il programma della tre giorni di Piazzola sul Brenta, la Chiesa della Pace, il Tempio Ossario intitolato alla Pace, dove sono onorati i resti di oltre 5 mila caduti padovani nella prima delle Guerre Mondiali. “Un omaggio a chi per la Patria ha dato la vita, quindi”, afferma Zorzato, “ma anche l’occasione per sottolineare l’importanza di impegnarsi a non sciupare il bene prezioso della Pace così duramente conquistato dagli uomini che in questo Tempio riposano”.

La prima delle tre giornate in Villa Contarini, il pomeriggio del 10 ottobre, è riservata al momento più specificamente celebrativo e ufficiale. Alle 17, dopo il saluto delle autorità (interverrà anche Franco Marini, Presidente del Comitato storico-scientifico del centenario della Grande Guerra), sarà il vice Presidente Zorzato ad aprire i lavori illustrando il progetto veneto per il Centenario, ovvero tutte le iniziative che sono state riunite sotto il nome di “Memoriale della Grande Guerra” per il 2014 – 2018.

All’intervento del vice Presidente seguirà una Lectio Magistralis, riflessione sulla Guerra, affidata al giornalista e storico Paolo Mieli.

L’indomani, 11 ottobre, sarà il momento delle spettacolari rievocazioni storiche che vedranno impegnati molti Gruppi del territorio regionale, in divisa d’epoca. Si susseguiranno l’intera mattina e parte del pomeriggio e saranno intervallate dalla rievocazione, anch’essa condotta con criterio di assoluta aderenza storica, del Rancio. Nel frattempo gli ampi spazi della Villa e del Parco saranno animati da spettacoli e letture pubbliche rivolte ai più piccoli e alle famiglie. Il pomeriggio vede un susseguirsi di appuntamenti di notevole interesse, alcuni tra essi contemporanei, proprio perché si vuole che questa giornata sia festa di popolo, piena di spunti, occasioni e sollecitazioni. Il Museo Storico Trentino, ad esempio alle 15, presenterà dei video con immagini originali delle vicende belliche, mentre, in altri ambienti della viIla, si potrà assistere alla proiezione, in continuum, di “Fango e gloria”. Alle 16, Giuseppe Ghigi presenterà il suo “Le ceneri del passato. Il cinema racconta la Grande Guerra”.

Infine, alle 20,30, nella Sala delle Conchiglie, il concerto conclusivo affidato all’Orchestra del Gran Teatro la Fenice. L’ingresso è libero, sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Da sottolineare come durante l’intera, intesa giornata (tutte le manifestazioni sono ad ingresso libero) saranno allestiti in Villa un punto informativo della Rete dei Musei della Grande Guerra nel Veneto e una postazione multimediale con applicazione 3D realizzata da alcuni Consorzi turistici del Veneto sempre sul tema della Grande Guerra.

Infine nella mattinata di domenica 12 ottobre, l’attenzione si concentra sul potere rievocativo dei canti, con le esibizioni del Coro “Coenobium Vocale” e del Coro “Città di Piazzola”. E sulle note eterne del Silenzio fuori ordinanza, la chiusura alle 13.

Segreteria organizzativa: Arte Laguna tel. 041.5937242 grandeguerra@artelaguna.it

Per il Concerto de La Fenice in programma sabato 11 ottobre alle 21, ad ingresso gratuito, è necessaria la prenotazione: tel. 041.5937242 int. 3 grandeguerra@artelaguna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.