Vicenza verso le provinciali per un ente a favore dei piccoli comuni

La riunione del Cantiere civico per la Provincia di Vicenza che si è svolta a Costabissara.

La riunione del Cantiere civico per la Provincia di Vicenza che si è svolta a Costabissara.

Grande successo ieri sera a Costabissara per l’incontro del Cantiere civico sostenuto anche dal Nuovo Centro Destra provinciale per fare il punto sulle vicine elezioni provinciali. Trentacinque i sindaci che aderiscono all’iniziativa in modo esplicito e trecento gli amministratori (consiglieri e assessori comunali dei 121 comuni vicentini) che in modo altrettanto esplicito la sostengono. Presenti al centro culturale numerosi aderenti.
“Dall’incontro è emerso”, afferma il consigliere regionale Costantino Toniolo, coordinatore provinciale del NCD, tra i promotori dell’iniziativa, “che i partiti contano poco per queste elezioni finalizzate alla guida di un ente di secondo grado, che tutto si fonda sulla fiducia, l’affidabilità, la disponibilità e le capacità dei candidati: ecco il perché di un cantiere civico al di sopra delle sigle di partito”.

“Inoltre il nostro Cantiere civico punta ad una gestione dell’ente provinciale finalizzato soprattutto a dare un sostegno ai piccoli e medio-piccoli comuni e a coordinare le Unioni degli enti della provincia berica”, prosegue Toniolo.

“Quindi dal canto nostro è giusto promuovere le candidature di amministratori che conoscono bene la situazione delle piccole realtà e di quelle periferiche”, conclude Toniolo, “che rischierebbero di essere emarginate dalla visione centralistica di alcuni amministratori delle grandi città, tra cui il capoluogo di provincia, che tendono ad espandere la loro influenza (vedi volontà di istituire le aree metropolitane) e non a condividere e coordinare la gestione del territorio con gli altri comuni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.