Valanga sul Portule, scialpinista infortunato e recuperato

Valanga sul Portule, scialpinista infortunato e recuperato

Asiago (Vicenza) – 22 dicembre 2019 – Verso le 16.30 il Soccorso alpino di Asiago è stato allertato per uno scialpinista rimasto ferito dopo essere stato travolto da una valanga sul Portule.

Era stato lui stesso, U.F., 58 anni, di Roana (VI), dopo essere riuscito a liberarsi dalla neve, a dare l’allarme, riferendo ai soccorritori che si ricordava di essere sceso dalla cornice, di avere fatto una curva e che subito era avvenuto il distacco.

Trascinato per 500 metri, si trovava nella parte finale della discesa e aveva probabilmente riportato una frattura al ginocchio.

Una squadra si è avvicinata con i mezzi ai Larici, per poi proseguire con motoslitte, sci e pelli di foca. Una volta sul posto indicato, gli otto soccorritori sono riusciti a individuarlo chiamandolo a voce, dato che il suo cellulare si era nel frattempo scaricato.

Dopo averlo raggiunto hanno iniziato a riscaldarlo poiché, fermo da qualche ora, manifestava i sintomi dell’ipotermia.

I soccorrirori, in contatto telefonico con la Centrale del 118, hanno comunicato l’esatta posizione da riferire all’elicottero di Trento, che, sopraggiunto, ha sbarcato equipe medica e tecnico di elisoccorso. Prestate le prime cure, l’infortunato è stato imbarellato e recuperato attorno alle 20, per essere poi trasportato all’ospedale di Trento.

I soccorritori sono quindi rientrati.

Fonte: CNSAS del Veneto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.