Irruzione dei carabinieri in fumeria illegale a Vicenza: due arresti

Avevano trasformato la loro abitazione in un luogo per lo sballo e in una “fumeria”, con tanto di videogiochi e reparto bar, a disposizione di chi acquistava la droga. Arrestati dai carabinieri di Vicenza due fratelli poco più che ventenni, di origini bosniache ma da anni residenti in città. Durante l’irruzione, le forze dell’ordine hanno trovato nella casa un gruppo di giovani intenti a fumare e a divertirsi. Ragazzi di buona famiglia, tra cui due di 16 anni e una 17enne. Sequestrati 100 grammi di marijuana, 150 grammi di hashish e sei pastiglie di ecstasy, oltre a 450 euro in contanti, ritenuti frutto dell’attività illecita. Al momento, a entrambi i fratelli sono stati concessi i domiciliari in attesa delle decisioni del giudice. Gli uomini dell’Arma stanno indagando su dove i ragazzi si rifornivano della droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.