Due interventi di soccorso sul Grappa con un giovane che batte la testa e un uomo con caviglia slogata

Questa mattina (domenica 19 ottobre 2014) verso le 11.30 il 118 è stato allertato per un malore nella zona della Valpore, nel comune di Seren del Grappa. Al rientro da una notte in bivacco, un giovane di Cesiomaggiore (BL) era scivolato sbattendo la testa e perdendo coscienza, per poi sentirsi male una volta ripresosi. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è così decollato in direzione del Grappa, mentre una squadra del Soccorso alpino di Feltre si preparava a intervenire. Impossibilitata ad atterrare, l’eliambulanza ha sbarcato con il verricello medico, infermiere e tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio. Prestate le prime cure al giovane, R.C., 19 anni, i soccorritori lo hanno imbarellato, per poi trasportare la barella con il verricello fino al Centro didattico poco distante, dove il ragazzo è stato infine caricato a bordo e accompagnato all’ospedale di Belluno.

Nel frattempo la squadra in arrivo è stata dirottata su un secondo intervento, dove già stava operando un altro gruppo di soccorritori di Feltre. Lungo il sentiero 807 che dal Col di Geremia porta al Forcelletto, sopra il lago di Arsiè, un escursionista era infatti scivolato, procurandosi un trauma alla caviglia. Una volta raggiunto dai soccorritori a circa 650 metri di quota, anche grazie alle precise indicazioni di un compagno, R.D.A., 66 anni, di Montebelluna (TV) è stato stabilizzato e caricato in barella. I tecnici lo hanno quindi spostato di una decina di metri in un punto in cui l’elicottero lo ha potuto più agevolmente recuperare, per poi dirigersi al pronto soccorso di Feltre.

(fonte: Soccorso Alpino e Speleologico Veneto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.