FTV istituisce e inaugura la linea 100 nel centenario della grande guerra che collega il Vicentino con Trento

La corriera Ftv in piazza a Luserna

La corriera Ftv in piazza a Luserna

Ftv rende omaggio al centenario della Grande Guerra attivando la linea n.100 Zimbarloaf che collega Vicenza ad Asiago-Lavarone-Luserna. Luoghi dove ancora si respira forte il ricordo della guerra, dove camminamenti, trincee, fortezze raccontano di eventi che hanno scritto la storia della Nazione. Luoghi dalla bellezza naturale mozzafiato dove ancora si parla cimbro e si coltivano le tradizioni.

L’avevano richiesta a gran voce i Sindaci dei Comuni di Asiago e Luserna, interpreti delle esigenze del territorio montano, e la risposta è arrivata celere da Ftv, società della Provincia di Vicenza che gestisce il trasporto pubblico extraurbano e che ha stretto una collaborazione con l’omologa Trentino Trasporti per favorire i collegamenti tra le due Regioni.

I sindaci di Asiago e Luserna, Roberto Rigoni Stern e Luca Nicolussi Paolazzi

I sindaci di Asiago e Luserna, Roberto Rigoni Stern e Luca Nicolussi Paolazzi

Un “collegamento strategico” è stato definito questa mattina, tanto da meritare una doppia cerimonia, alla partenza ad Asiago e all’arrivo a Luserna, in entrambi i casi con rappresentanti delle due comunità che hanno ufficialmente inaugurato la corsa : il Presidente della Provincia di Vicenza Achille Variati, l’Assessore alle Infrastrutture della Provincia Autonoma di Trento Mauro Gilmozzi, l’assessore alle minoranze linguistiche della Regione Autonoma Trentino Alto Adige Giuseppe Detomas, il consigliere della Provincia Autonoma Trento Walter Kaswalder, l’amministratore Unico Ftv Romano Leonardi, i Sindaci dell’Altopiano dei Sette Comuni e dell’Altopiano Cimbro (Roberto Rigoni Stern per Asiago, Emanuele Munari per Gallio, Luca Nicolussi Paolaz per Luserna, Walter Forrer per Folgaria, Luigi Martello per Roana, Isacco Corradi per Lavarone, Franco Sella assessore di Asiago).

il brindisi inaugurale

il brindisi inaugurale

“Questi Altipiani rappresentano una dorsale dalla forza turistica unica -ha affermato il Presidente Variati- per la bellezza naturale dei luoghi, per gli eventi legati al centenario della Grande Guerra, per gli sport che possono essere praticati. Metterli in comunicazione, con un servizio di trasporto pubblico o con infrastrutture, tra cui la prossima realizzazione della pista ciclopedonale, è una scelta strategica che può portare grandi risultati.”

La linea 100 sarà attiva tutta l’estate, in via sperimentale, in previsione in particolare del turismo legato al centenario. Parte da Vicenza e si dirige verso l’Altopiano dei Sette Comuni, da qui accede all’Altopiano cimbro attraverso la Val d’Assa, raggiungendo i comuni di Luserna e Lavarone. Si può poi proseguire verso Trento e Rovereto grazie alle coincidenze a Lavarone Chiesa di Trentino Trasporti.

foto di gruppo tra amministratori Vicentini e Trentini davanti al deposito degli autobus di Luserna

foto di gruppo tra amministratori Vicentini e Trentini davanti al deposito degli autobus di Luserna

“La linea Asiago-Lavarone rappresenta un importante potenziamento verso Trento -ha dichiarato Roberto Rigoni Stern- avvantaggiando gli studenti che frequentano le scuole di Asiago. Nei mesi estivi la linea sarà ulteriormente potenziata grazie a FTV e alla Provincia di Vicenza. Questo ci aiuterà a collegare i comuni dell’Altopiano creando un maggiore passaggio turistico e una ulteriore opportunità di sviluppo territoriale”.

Nel dettaglio, la linea 100 parte da Vicenza e raggiunge Asiago attraversando Thiene, Carrè, Chiuppano, Mosson, Barricata, Treschè Conca, Cesuna, Canove, Camporovere. Il percorso si snoda poi sulla Val d’Assa da Camporovere Villaggio Larici a Ghertele. Si passa Osteria del Termine e si entra nel trentino attraversando Passo Vezzena e Malga MilleGrobbe. Monterovere è il bivio da cui si raggiungono dapprima Lavarone ( Chiesa, Bertoldi, Gionghi, Cappella) e poi Luserna.

Da sinistra: Kasswalder, Rigoni Stern, Nicolussi Paolazzi, Gilmozzi e  Variati

Da sinistra: Kasswalder, Rigoni Stern, Nicolussi Paolazzi, Gilmozzi e Variati

“In realtà -ha spiegato l’amministratore Unico di Ftv Romano Leonardi- è da più di 20 anni che Ftv gestisce il trasporto pubblico da Vicenza a Lavarone attraverso la Val d’Astico, ma la scarsa frequenza delle corse , con orari poco compatibili ad uscite giornaliere, ha sempre scoraggiato l’utenza. Oggi, grazie ad una razionalizzazione delle corse e dei percorsi, riusciamo quasi a triplicare la frequenza, passando da 4 a 10 corse feriali, e diminuendo i tempi di percorrenza.”

Il servizio, così studiato, potrà essere utilizzato nel periodo scolastico anche dagli studenti residenti nelle località di Lavarone e Luserna, che potranno raggiungere i tre istituti superiori di Asiago in 50 minuti, ma anche dagli universitari di tutto l’altopiano di Asiago che potranno raggiungere Trento in circa due ore.

Dopo un primo periodo sperimentale estivo, quindi, la linea 100 continuerà a servire i Comuni interessati, per gli studenti residenti ma anche in vista del turismo legato agli sport invernali. A sostegno del servizio il Sindaco del Comune di Luserna, Luca Nicolussi Paolaz, ha messo a disposizione dei pullman un ricovero coperto di nuova costruzione ideale per le zone montane.

Proprio a Luserna un nutrito gruppo di residenti ha salutato con entusiasmo l’arrivo del pullman. Il Sindaco Nicolussi ha sottolineato la valenza non solo turistica, ma anche sociale ed economica di questo collegamento, che permetterà ai suoi concittadini di fruire dei servizi di Asiago. Gilmozzi e Detomas hanno parlato di un collegamento che non è solo fisico, ma di tradizioni e cultura. “E’ un superamento dei confini -ha concluso Kaswalder- nella consapevolezza che assieme possiamo valorizzare ancor più il nostro patrimonio montano.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.