Dopo i Pfoa anche i GenX e le Mamme No Pfas in zona rossa sono arrabbiatissime

Dopo i Pfoa anche i GenX e le Mamme No Pfas in zona rossa sono arrabbiatissime

Ora a sostituire i Pfoa arrivano i GenX e pure ne è stata autorizzata la produzione. Nota dei Genitori contro i PFAS di cui fanno parte tante famiglie della cosiddetta zona Rossa dell’Ovest Vicentino, ma anche delle zone del Basso Veronese e del Basso padovano. Pubblichiamo integralmente:

“Dopo oltre un anno e mezzo di battaglie per la nostra acqua è giunto il momento di gridare a gran voce che il tempo delle attese è finito!
E’ di questi giorni la notizia riportata dal Corriere del Veneto che Miteni è stata autorizzata da un dirigente regionale, fin dal 2014 a lavorare e sversare in acqua sostanze equivalenti ai PFOA, denominati GenX, provenienti dall’Olanda.   
Di fronte a questa terribile ed inquietante notizia possiamo affermare con certezza che, non solo sono mancati i dovuti e necessari controlli ma, cosa ancor più grave, IN PIENA EMERGENZA PFAS, Miteni è stata autorizzata a lavorare questo agente contaminante chiamato GenX , utilizzato dall’industria in sostituzione dei PFOA!!!
Noi abbiamo sempre sostenuto che il disastro ambientale provocato dall’inquinamento da PFAS fosse già di per sé terribile in quanto ha avvelenato i nostri figli, ma  apprendere che potrebbero essere stati autorizzati anche altri veleni ci fa INFURIARE, la nostra INDIGNAZIONE è al massimo ed ora vogliamo risposte! 
La pazienza delle MAMME è finita, è giunto il tempo delle RISPOSTE che ognuno, per quanto di propria competenza, ci DEVE dare. 
Ognuno si deve prendere le proprie responsabilità.    
Chiediamo alla Procura  L’IMMEDIATO E DEFINITIVO SEQUESTRO di Miteni, nonché azioni esemplari nei confronti di chi ha approvato dapprima e taciuto poi la lavorazione da parte di Miteni di residui tossici contenenti GenX, permettendole addirittura lo sversamento!
Lo sdegno e l’assoluta mancanza di fiducia in chi avrebbe dovuto tutelarci sono elevatissimi ma, nonostante tutto, vogliamo continuare a credere nelle istituzioni ed è per questo che chiediamo subito e con estrema  URGENZA un incontro chiarificatore con tutti i vertici regionali.
INQUINARE E’ UN CRIMINE CONTRO L’UMANITA’.
Mamme NoPfas
          Genitori attivi- area contaminata”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.